Consapevolezza e Sviluppo Personale

“…il corpo fisico non è il nostro unico corpo.

Entro i limiti della forma fisica ordinaria esiste un corpo cosciente sottile, così denominato per il fatto che è intimamente connesso con i livelli di coscienza più profondi.

E’ a partire da questi piani estremamente sottili che viene a emergere l’energia potenziale di saggezza e di beatitudine che, in quanto essenza di ciò che siamo e di ciò che possiamo diventare, è capace di trasformare radicalmente la qualità della nostra vita”. – Lama Yeshe

Ritrovare il proprio “Centro”, e le risorse interiori

L’esperienza del corpo come guida per le risorse dell’anima:

Consapevolezza, vitalità, energizzazione, ascolto profondo del corpo.

Tecniche di respirazione, di purificazione e ricarica di energia.

Un’integrazione di metodi orientali e occidentali.

L’esperienza del silenzio interiore per ritrovare attraverso il corpo la connessione con lo spirito.

La Meditazione

“I vostri due occhi fisici vi inducono erroneamente a pensare che questo mondo di dualità sia reale.
Aprite il vostro occhio spirituale e vedete la vostra forma invisibile.
Se, nel silenzio interiore, il vostro occhio spirituale è aperto, l’invisibile diviene visibile.” – Paramahansa Yogananda

La meditazione per la pace interiore

“La Pace è il frutto di un movimento personale consapevole e responsabile che va oltre la dualità e i conflitti,verso il centro di noi stessi, la nostra essenza, dove possiamo rigenerarci alla fonte inesauribile di energie spirituali che è in noi. In questo spazio interiore diveniamo consapevoli di chi siamo: scintille di luce che brillano all’unisono con l’Universo”

La meditazione come “presenza”

Per calmare la mente e sviluppare la capacità di essere consapevoli e presenti a tutto ciò che è, così com’è e sperimentare lo spazio del Cuore.

Yoga Nidra, “il beato rilassamento”

Una pratica che ha origine dallo yoga tantrico, per lasciare lo stress e le sue conseguenze sul corpo e sulla mente e sperimentare uno stato di pace e consapevolezza MEDITATIVA profonda.
Un modo per sviluppare il potenziale di creare la propria realtà.

Il Potere del Suono, il Canto dei Mantra

Come liberare la mente ed elevare lo spirito con i Mantra.

Il Mantra è un profondo metodo di risveglio spirituale e di trascendenza. E’ una forma di Yoga che parla alle radici profonde dell’uomo. Queste vibrazioni sottili svegliano i centri della mente addormentati accordando le facoltà spirituali,psichiche e fisiche alle vibrazioni primordiali del creato.

L’origine dei Mantra è rintracciabile all’interno dei sacri testi Indù, in particolare nei Veda.

Con la pratica costante della ripetizione di Mantra, si attivano le energie psicologiche delle nadi, si rivitalizza la ghiandola pineale che risveglia le capacità intuitive, e spesso dona la gioia estatica nel praticante.

Le vibrazioni armoniche sottili dei Mantra cantati, sia mentali che vocali, agiscono come agente di pulizia e purificazione della nostra coscienza.

Il potere di guarigione dei Mantra non ha uguali, in quanto opera direttamente sulla sostanza costitutiva, l’essenza di ogni essere umano.

Quando cantiamo o recitiamo i Mantra, questi producono vibrazioni nel corpo che massaggiano internamente le parti contratte: non appena si placa la tensione, si allentano le emozioni e i pensieri che le hanno causate e i praticanti cominciano a percepire l’energia in movimento nel proprio corpo.

Incontri individuali di Counseling e Costellazioni Familiari Evolutive

Per approfondire o richiedere informazioni è possibile compilare il modulo della pagina Contatti

Seminari ASSISI 2018

Seminario residenziale in SUDTIROLO

Costellazioni Familiari Evolutive a ROMA

  • Non ci sono eventi

Costellazioni Familiari Evolutive a ROMA 2018

Costellazioni Familiari Evolutive a VERONA 2018

Un sorso d’acqua fresca:

Coscienza

L’individuo non è limitato al corpo fisico, è solo la coscienza esteriore ad avere questa sensazione. Non appena si supera questo senso di limitazione, si può sentire dapprima la coscienza interiore che è collegata con il corpo, pur non appartenendogli; in seguito si possono percepire i piani di coscienza al di sopra del corpo, e percepire anche una coscienza che circonda il corpo, che è parte di se stessi, parte dell’essere individuale, attraverso la quale si è in contatto con le forze cosmiche e con altri esseri. Quest’ultima è quella che ho chiamato la “circumcoscienza”.

Ogni uomo ha una propria coscienza personale confinata nel proprio corpo, ed entra in contatto con il proprio ambiente solo attraverso il corpo, i sensi e la mente che si serve dei sensi. Tuttavia le forze universali si riversano di continuo dentro di lui a sua insaputa. Egli è cosciente solo dei pensieri, delle sensazioni, ecc., che salgono in superficie, scambiandoli per propri. In realtà, essi vengono dall’esterno in onde mentali, onde vitali, onde di sentimenti, sensazioni, ecc., che assumono in lui una forma particolare e si sollevano in superficie dopo essere penetrate all’interno. Esse però non penetrano subito nel suo corpo.

Egli porta attorno a sé una “circumcoscienza” (detta dai teosofi “aura”) nella quale all’inizio esse entrano. Se riuscite a divenire cosciente di questo vostro sé circumcosciente, potete afferrare il pensiero, l’emozione, la suggestione o la forza della malattia e impedire loro di entrare in voi.

Sri Aurobindo