Counseling

Una relazione di aiuto

Ascoltare vuol dire capire ciò che l’altro NON dice – Carl Rogers

Carl Rogers, che è stato la figura principale di riferimento storico rispetto a questo approccio, definisce il counseling :

“Una relazione in cui almeno uno dei protagonisti ha lo scopo di promuovere nell’altro la crescita, lo sviluppo,la maturità e il raggiungimento di un modo di agire più adeguato e integrato.

L’altro, in questo senso può essere un individuo o un gruppo.

In altre parole una “relazione di aiuto” potrebbe essere definita una situazione in cui uno dei partecipanti cerca di favorire, in una o in ambedue le parti, una valorizzazione maggiore delle risorse personali del soggetto e una maggiore possibilità di espressione.”

(Carl Rogers, La terapia centrata sul cliente, G.Martinelli, Firenze 1970. Pag.68)

Il counseling quindi può essere definito un percorso breve, che accompagna una persona durante un momento di crisi, di difficoltà di vario genere riguardante la sfera affettiva,lavorativa, sociale ecc., agevola la persona a riprendere contatto con le sue risorse personali per poter trasformare la crisi in opportunità.

Il counseling lavora con la parte sana della persona, con i suoi talenti le sue risorse per poterla rimettere in contatto con la sua creatività e facilitarle l’integrazione di tutti i suoi aspetti fisico, emotivo, mentale e spirituale.

Il counselor ha fiducia nel potenziale innato del cliente, la “tendenza attualizzante” come la definisce C. Rogers che tende spontaneamente ad evolvere e il suo compito è quello di accompagnarlo in questo processo che muove dal disagio verso la risorsa.

Il punto chiave del counseling è l’ ”ascolto”, un ascolto attento che offre tutta la presenza del counselor, l’interesse, il rispetto e la fiducia che il cliente troverà le sue soluzioni autonomamente.

FOCUSING

Eugene Gendlin, allievo e in seguito collaboratore di C.Rogers, ha esteso la modalità di ascolto dalle parole al corpo, rivalutando le risorse che dall’ascolto del corpo possono emergere.

Nasce così il Focusing, che si basa sugli stessi principi del counseling rogersiano.

(continua nella pagina Focusing)

Empatia

“Credo che l’empatia sia la qualità più importante della civiltà.”
Roger Ebert

Significa entrare nel mondo percettivo dell’altro e trovarcisi completamente di casa.

Comporta una sensibilità, istante dopo istante, verso i mutevoli significati percepiti che fluiscono in quest’altra persona, dalla paura al furore, alla tenerezza, o confusione, o qualunque altra cosa essa stia sperimentando. Significa vivere temporaneamente nella vita di un altro, muovendocisi delicatamente, senza emettere giudizi; significa intuire i significati di cui l’altra persona è scarsamente consapevole, senza però svelare i sentimenti totalmente inconsci, poiché ciò sarebbe troppo minaccioso.

Coinvolge la comunicazione delle vostre percezioni del mondo dell’altro, del quale osservate con sguardo sereno e nuovo quegli elementi che l’altro teme di più. Significa controllare frequentemente in compagnia dell’altro l’accuratezza delle vostre percezioni, ed essere guidati dalle reazioni che ricevete. Siete il compagno fiducioso nel mondo interiore dell’altro. Segnalando i possibili significati nel flusso dell’esperire di un’altra persona, l’aiutate a concentrarsi su questa preziosa sorta di referente, a sperimentare più compiutamente i significati, e a procedere nell’esperienza.

Essere con un altro in questo modo significa che per il periodo in cui vi ci trovate, voi mettete da parte le vostre concezioni e valori personali onde entrare nel mondo di un altro, senza pregiudizi. In un certo senso, significa che voi stessi vi mettete da parte; questo può essere fatto solo da persone che sono abbastanza sicure di sé da sapere che non si perderanno in ciò che nel mondo dell’altro potrebbe risultare strano o bizzarro, e che possono comodamente ritornare al loro mondo personale appena lo desiderano.

Capire il prossimo è la cosa più difficile. Devi provare a mettere il tuo occhio e le tue orecchie e le tue dita in quello spazio misterioso tra la pelle di una persona e il suo cuore. – Simona Cottini

Incontri individuali di Counseling e Costellazioni Familiari Evolutive

Per approfondire o richiedere informazioni è possibile compilare il modulo della pagina Contatti

un fiore di loto rosa

Seminari ASSISI 2019

Costellazioni Familiari Evolutive a ROMA 2018

Costellazioni Familiari Evolutive a VERONA 2018

Un sorso d’acqua fresca:

ascoltarsi

“Constato di essere più efficace quando posso ascoltarmi con accettazione e posso essere me stesso”

Carl Rogers

primo piano di Carl Rogers
Share This